StampaE-mail

2° Corso "Quasi Pistard" 2015 di avviamento al ciclismo su pista - Velodromo Francone

Mancano pochi giorni alla prima data (11 Aprile 2015) del corso di avviamento al ciclismo (per amatori) su pista "Quasi Pistard". Giunto alla seconda edizione, il corso ha come obiettivo quello di avvicinare "neofiti" (anche con differenti esperienze ciclistiche) alla pratica del ciclismo su pista. Per vostra informazione, nei velodromi si gira con bici a scatto fisso (pignone fisso) e senza freni. Il corso è completamente gratuito. La prima giornata di allenamento/istruzione sarà caratterizzata dalla spiegazione delle regole di base per la sicurezza nella conduzione della bici, affrontata da una parte teorica ed una pratica. Si suddivideranno due gruppi in base alla capacità e livello di conoscenza della disciplina: "quasi pistard" ed "agonisti". Nel secondo gruppo faranno parte chi ha già frequentato il corso lo scorso anno. Agli agonisti invece verranno date indicazioni pratiche di come affrontare un allenamento specifico per le attività su pista. A grandi linee il programma del primo giorno prevede per i due Gruppi di lavoro:

Gruppo A - "Quasi Pistard": la bici a scatto fisso; utilizzo del "freno a pedali"; i rapporti da utilizzare; l'utilizzo della pista; regole per la conduzione in attività collettive ed individuali; le "specialità" agonistiche dei velodromi; tecniche e materiali speciali.

Gruppo B - "agonisti": prove cronometrate per la selezione delle specialità; istruzione su allenamenti mirati volti al miglioramento in determinate discipline; tattiche di gara; tabelle; ottimizzazione del posizionamento in bicicletta.

Durante il corso in molte occasioni si condividerà l'impianto sportivo (la pista) con atleti di livello internazionale delle categorie amatoriali ed Elite delle categorie giovanili. sarà anche l'occasione per imparare osservando da vicino questi atleti ed imparare.

Alla fine di ogni allenamento verrà organizzata una "prova" collettiva (neofiti ed agonisti) allo scopo didattico denominata "Crazy Race" sulla distanza di 8 km. Durante il corso vi verrà spiegato il semplice regolamento.

Istruttori: il corso è tenuto da ex agonisti nelle specialità della pista.

Cosa è necessario per partecipare al corso:

una bicicletta da corsa - ideale ovviamente a scatto fisso - in ottime condizioni (per chi non è provvisto è possibile il noleggio presso la struttura previo accordo per verifica disponibilità), il corso è completamente gratuito, le uniche condizioni indispensabili per potervi accedere è di essere tesserati per un ente di promozione sportiva riconosciuto dal CONI o tessera FCI ed il costo di ingresso di 8 euro per tutta la mattinata (e possibile carnet multipli a tariffa scontata). Caschetto omologato, pedali a gabbietta o con aggancio rapido. Consigliato l'uso dei guanti ed abbigliamento adeguato all'attività ciclistica.

A chi è rivolto: appassionati dello scatto fisso; atleti che intendono migliorare nelle specialità veloci (scatto e cronometro); cicloamatori multidisciplinari curiosi.

Orari: dalle ore 9,30 alle 12,30 presso Il Velodromo Francone - Via Ghetto 1, San Francesco al Campo (TO).

Informazioni: chiamare Andrea al cell: 392 956 60 27

 

StampaE-mail

CALENDARIO STRADA ASC: WINTER CUP

   

StampaE-mail

RIUNIONE IN PISTA del 12/07/2014: Velodromo Francone

Vorrei segnalare questa manifestazione del 12 luglio 2014 - presso il Velodromo Francone di Torino: Gara "master" aperta a tesserati Enti della Consulta ed FCI, verranno svolte le seguenti specialità: velocità (200 mt cronometrati); batterie 1-2° posto 3-4° posto in base al tempo di qualifica, 500 mt con partenza da fermo cronometrata, inseguimento individuale, gara di gruppo: scratch sui 10km circa. Verranno stilate 2 categorie a livello/età, e verranno premiati i primi tre delle rispettive categorie con la formula Omnium, ovvero punteggio di partecipazione a tutte le gare in programma. Il ritrovo è ore 10.00 di Sabato, mentre inizio gare ore 11. Informazioni ulteriori: Andrea cell.  3929566027

   

StampaE-mail

Amatori al velodromo di San Francesco al Campo

Ebbene, si - siamo quASI tutti pistard! Sabato 12 aprile 2014 è partita la stagione su Pista amatoriale al Velodromo di San Francesco al Campo. Una dozzina di atleti di età diversa si sono presentati puntuali al cancello finalmente aperto anche per gli amatori ed hanno pedalato nel tondino. Alcuni di loro erano amatori di rango, di livello elevatissimo, titolati ai campionati europei e mondiali, ma anche neofiti, della cui presenza noi siamo soddisfatti, e che sono venuti un po' per curiosità ed interesse su una nuova disciplina. Un rammarico di non aver fatto abbastanza pubblicità, ma correremo ai ripari. In un clima disteso, rilassato, ha visto i due gruppi condividersi la sessione di allenamento con fini diversi. L'attrazione per i neofiti era il corso di introduzione alla pista, tenuto da Stefano Baudino (ex olimpico, azzurro e pluricampione italiano della pista nella massima categoria dei dilettanti - ora elite) e dal sottoscritto, Alberto Vanzo. Il corso ha introdotto i concetti teorici sulla differenza della bici da pista rispetto a quella da strada, sulle regole basilari di sicurezza in pista, ed è stato introdotto - senza approfondimenti - l'argomento sulle diverse discipline agonistiche su pista - un corso gratuito con lo scopo di incrementare e sensibilizzare l'utenza e trasmettere passione per questa disciplina.  Poi si è svolta una prova pratica per i neofiti, l'obiettivo era poter togliere la paura della ripidezza della curva parabolica del velodromo, che per gli esperti è una sciocchezza, mentre per chi non è mai salito in pista è sicuramente uno spauracchio notevole. Attraverso un esercizio banale ma con scala di difficoltà progressiva siamo riusciti a portare quasi tutti a girare almeno sulla riga degli stayer sulla parte alta della pista. Il primo Mytime, momento dedicato ai cronometraggi, sulla distanza di 1200 mt. ha visto impegnati Luigi (1'59") Silvio (1'.48") Marcello (2'17") Matteo (1'.42) Edoardo ( 1'.58") Luca (1.46) Massimo (1'.44") - secondo alcuni miei calcoli i tempi migliori hanno utilizzato circa 350 watt (con bici tradizionali e poca aerodinamica) con una media di oltre i 42 km/h - per completa informazione con un tempo di 1'22" (partendo da fermi e non lanciati come in questo caso) si può essere competitivi ed al vertice ai campionati italiani ACSI su pista, fino alla categoria Veterani, mentre superG e oltre con 1'.30" si ottiene un buon risultato. Lascio a chi interessa questo collegamento: classifiche italiano 2013